E’ in pieno svolgimento il Raduno del Comitato sugli altipiani Trentini.

Da giovedì scorso sino a domenica è stata la volta dei ragazzi più grandi che, affiancati a partire da venerdì anche da una folta rappresentativa del gruppo “macro-regioni” e da alcuni Atleti della Nazionale Junior ed assoluta hanno potuto prendere parte agli allenamenti predisposti dai nostri Tecnici. Già giovedì infatti, un impegnativo allenamento sulle curve di livello di costa di Folgaria ha accolto i nostri. Venerdì trasferta di massa a Predazzo al Festival dello Sport dove si è partecipato ad un allenamento sulla carta di Ziano e ad una divertente sprint proprio nel mezzo del centro sportivo oltre al pranzo nel tendone comune dello SportFestival dove il nostro Comitato era presente piuttosto in forze (vedi prossimo resoconto a parte). Sabato mattina test fisico ad Alberè di Tenna per il gruppo della Nazionale fra cui molti dei nostri Junior; per la maggior parte degli altri impegnativa posa paletti nella zona di Forte Cherle in previsione della JTT Race, mentre alcune delle ragazze imbustavano e sigillavano le carte della gara. Sabato pomeriggio allenamento a passo Coe su una interessante One-Man/Woman-Relay, piuttosto dura ed impegnativa.
Eccone un esempio di un primo giro:

Domenica mattina sveglia presto per la preparazione della gara. 6 ragazzi alle 7.45 iniziano la posa dei teli e delle stazioni mentre gli altri si danno da fare ad allestire partenza, arrivo, segreteria, ristoro e cucina da campo aiutati e coordinati dai “grandi”. Bravi e attenti, preparano tutto con cura mostrando che il futuro delle organizzazioni Trentine è garantito!
Ma anche della JTT scriveremo a parte…
Da domenica pomeriggio, senza soluzione di continuità, “cambio turno”; tocca ai più giovani che iniziano ad arrivare nella colonia di Serrada già dal primissimo pomeriggio. Qualche lacrimuccia nel lasciare i genitori da parte di alcuni (pochi), un po’ di sano “entusiasmo” da parte di altri… e si comincia. 4 Signore aiutano il Nostro Marco Bezzi in Cucina per le pulizie, mentre alcuni dei ragazzi più grandi oltre a 2 adulti, si sono fermati per aiutare dal punto di vista tecnico. Purtroppo il tempo non ci è amico; la struttura, davvero bella per la sua collocazione in mezzo alla natura e la possibilità di giocare indisturbati e senza pericolo nei dintorni, non può essere sfruttata a pieno; ma si sa, i ragazzi si sanno divertire lo stesso anche all’interno (gli adulti un po’ meno…). Ma l’attività continua, pioggia o no, gli allenamenti cominciano e i ragazzi si entusiasmano e si divertono. Ancora un paio di giorni per loro sperando che Giove Pluvio sia calmi e lasci iniziare questa stentata estate…U resoconto più completo tra qualche giorno.

La sprint dei piccoli di ieri pomeriggio:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *